Juventus, l’intercettazione di Cerrato: “Grazie a Ronaldo che non ha fatto pizzini pericolosi”

img

Una “conversazione a cornetta aperta” – quindi di una chiamata rimasta attiva dopo una conversazione – ha offerto agli investigatori dell’inchiesta Prisma anche una conversazione di tre dirigenti della Juventus: i capi dell’area finanza, Stefano Bertola e Stefano Cerrato, con il responsabile dell’ufficio legale, Cesare Gabasio. In particolare, come riporta il Corriere della Sera, Cerrato parla di Cristiano Ronaldo: “E ancora grazie che Ronaldo non ha fatto dei pizzini pericolosi“. Esclamazione di Bertola: “Moggi, Moggi! Però hai fatto magia”. Ma Gabasio precisa: “Però all’epoca Giraudo non faceva ste cose qui”. Il 14 settembre 2021 il personale ispettivo della Consob torna ad affacciarsi nella sede della Juve. Cerrato spiega: “Se questi se ne andassero sarei un po’ più sereno anche sul processo di aumento di capitale no? Perché poi vanno a ravanare nelle mail di tutti eh. Cioè, se, se, se beccassero…“, si legge nelle intercettazioni rivelate dal Corriere della Sera. Poco dopo, aggiunge: “Volevo un po’, domani andare in un modo un po’ suadente e mafioso, provare a sentire un pochettino come butta (…) perché comunque nell’operazione aumento di capitale, essere nelle more di una loro qualche forma di, di verifica e cosi via, non è bello eh”. The post Juventus, l’intercettazione di Cerrato: “Grazie a Ronaldo che non ha fatto pizzini pericolosi” appeared first on SportFace.

×