#VeronaJuventus Solo i soliti ignoti del 'CC Ottimisti' potrebbero sperare di non perdere! Vincere? Non basterà un'impresa...

#VeronaJuventus +   -   =

...HELLAS sempre più a fondo che al 'Brianteo', oltre ad aver subito i consueti 2 gol di media, ha battuto anche il record storico di sconfitte consecutive portandole a 8, JUVENTUS in netta crescita in seguito a 4 vittorie consecutive (senza subire gol anche nell'ultimo match contro l'INTER) che al Bentegodi ha l'unico obiettivo dei 3 punti per riportarsi a ridosso della zonna Champions League: Forse mai come in questo caso il pronostico è scontato come logica vorrebbe ma la logica e il calcio non sempre vanno a braccetto ecco perché, i soliti ignoti del CC OTTIMISTI, possono sperare anche solo di non perdere contro i bianconeri.La vittoria? Sarebbe un vero e proprio miracolo! Altro che impresa.PrecedentiIn Serie A sono 31 in totale i match tra scaligeri e bianconeri a Verona con i primi vincenti in 12 occasioni contro le 8 degli avversari, 11 i pareggi.Poco più di un annetto fa, proprio in occasione dell'ultimo HELLAS VERONA-JUVENTUS, l'uno-due di SIMEONE al mento della 'Vecchia Signora' fu fatale alla squadra di mister ALLEGRI che pure accorciò le distanze con MCKENNIE ma non riusci a rimontare i gialloblù aggressivi, cattivi e organizzati da TUDOR in maniera brillante (sembra passata un'eternità tanto è impietoso il confronto con l'attuale squadra costruita da MARROCCU con i 'sapienti' consigli di patròn SETTI).FInì in pari invece 27 Febbraio 2021 col fuoriclasse RONALDO ad aprire le marcature e BARÁK a chiudere i conti.Entusiasmante anche il match dell'8 Febbraio 2020 nella magica serata in cui il VERONA completava la rimonta con il calcio di rigore realizzato da PAZZINI di fronte ad una Curva Sud impazzita nell'ultima gara con pubblico presente (ovviamente in massa per una partita sempre sentitissima) al Bentegodi.Il 30 Dicembre 2017 i Mastini acciuffarono abbastanza incredibilmente le Zebre prima che DYBALA decidesse di dare una svolta alla partita con una doppietta che fissava il punteggio sul 3 a 1.L'8 Maggio 2016 furono i gialloblù inaspettatamente vincenti anche se retrocessi alla penultima giornata del campionato 2015-16 e dell'ultima partita ufficiale di capitan TONI.Prima di allora è da segnalare la vittoria gialloblù del 2000 quando la doppietta di CAMMARATA (cresciuto nelle fila juventine) non lasciò scampo alle Zebre.Indimenticabile anche il pari del 2014-15 con GOMEZ a rovinare la festa nel finale alla squadra bianconera che aveva già creduto di aver vinto dopo la doppietta di Carlitos TEVEZ dimezzata dal centro di TONI.Ad arbitrare la prossima sfida è stato chiamato il signor Marco Di Bello della sezione AIA di Brindisi.QUI VERONAILIĆ, COPPOLA, HRUSTIC e PICCOLI ancora fuori, con loro anche FARAONI uscito dopo poco più di un quarto d'ora a Monza dove è stato espulso MAGNANI che sarà quindi squalificato contro i bianconeri.Scelte ancora una volta obbligate per mister BOCCHETTI che, forse, potrà contare un po' di più su LAZOVIĆ, DOIG e VERDI entrati peraltro malissimo in campo nell'ultima partita col serbo evanescente, lo scozzese svagato in fase difensiva e inesistente in quella offensiva e Simone parso l'ombra di sé stesso.Ritorna la difesa che potremmo considerare titolare con GÜNTER in mezzo a HIEN e CECCHERINI favorito su DAWIDOWICZ.Probabile formazione3-4-2-1 con Montipò; Hien-Guenter-Ceccherini; Depaoli-Tameze-Veloso-Doig; Verdi-Kallon; Henry.QUI TORINO (sponda bianconera)Sette/Otto ancora indisponibili in casa JUVENTUS compresi big come DE SCIGLIO, POGBA e probabilmente anche VLAHOVIC nemmeno in panchina contro l'INTER ma non v'è alcun dubbio che mister ALLEGRI schiererà comunque un undici in grado di far sua la quinta vittoria consecutiva al Bentegodi dove probabilmente si rivedranno MCKENNIE e PAREDES anche se non dall'inizio e l'ex gialloblù KEAN che insidierà fino all'ultimo il posto a MILIK nel 3-5-2 bianconero in coppia con DI MARIA o forse nel 3-5-1-1 con MIRETTI dietro la punta centrale.Mezzali praticamente sicure del posto saranno LOCATELLI, RABIOT e FAGIOLI (al secondo gol nelle ultime due partite), in difesa torna BONUCCI dal primo minuto al posto di ALEX SANDRO?Probabile formazione3-5-1-1 con Szczesny; Bremer-Bonucci-Danilo; Cuadrado-Fagioli-Locatelli-Rabiot-Kostic; Miretti-Milik.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]
DICONO +   -   =

Il doppio ex Pietro FANNA a L'Arena parla dei gialloblù «Domenica ho visto troppa leggerezza e anche un filo di superficialità che in queste situazioni non dovrebbe assolutamente esserci. Mi auguro che arrivi presto una reazione: servirà giocare di gruppo, con cuore e carattere. Si può uscire da questa crisi solo lavorando di squadra. Un motivo per essere ottimisti? C’è ancora tanto tempo e la pausa per i Mondiali potrà aiutare molto. Non è un periodo semplice e la città sta soffrendo, ora è normale vedere tutto nero. La causa dei problemi? Quest’estate se ne sono andati giocatori importanti e la squadra ne ha risentito molto. Questo calcio va troppo veloce, gli allenatori e i calciatori passano senza permettere di costruire. L'attacco? L’Hellas non sta segnando nonostante ultimamente si vedano molti più gol. Al Verona manca chi la butta dentro, è un dato oggettivo. L'Hellas è sfortunato a incontrare la Juventus in questo momento perché gli uomini di Allegri hanno cambiato passo, hanno recuperato un’anima e sono in crescita. Il Verona dovrà giocare con un filo di leggerezza, senza nulla da perdere: la pressione sarà tutta sulla Juve. Servirà comunque anche un po’ di fortuna. La partita contro lo Spezia sarà il nodo decisivo della stagione, è un crocevia fondamentale e il Verona è obbligato a vincere per rimettersi in corsa. Se così non sarà, lo scenario potrebbe essere segnato con largo anticipo, ma non voglio nemmeno pensarci. Bocchetti? Si è ritrovato in mano un campo di patate bollenti: in alcune situazioni è importante l’esperienza, ma non ho nessun consiglio da dargli. Gli auguro solo tanta fortuna... A gennaio servirà qualche intervento sul mercato, la squadra fa rinforzata per inseguire la salvezza. Mi aspetto arrivino giocatori funzionali e di qualità» CalcioHellas.itElia BOSEGGIA portiere della Primavera gialloblù al podcast 'Hellas Verona Channel' «Sto vivendo un buon momento, così come la squadra. Questo è il mio secondo anno e mi sento completamente calato nell’Hellas Verona, ma già durante la scorsa stagione mi ero subito integrato alla perfezione. Diciamo che va tutto bene... La convocazione in prima squadra è arrivata dopo l’infortunio di Berardi, un giocatore che comunque in quel periodo mi ha aiutato moltissimo e per il quale ero molto dispiaciuto. Allenarmi e stare con “i grandi” a Castelnuovo e al Bentegodi è stata una grande emozione. Ho portato a casa tutte le maglie delle partite che abbiamo disputato in casa. Sono stato fortunato anche a poter andare al Meazza, uno stadio che trasmette un’energia particolare. Con i preparatori dei portieri Castiglioni e Cataldi ho un ottimo rapporto, i portieri della prima squadra poi mi stanno dando una grande mano e li ringrazio. A chi mi ispiro? In passato ho guardato molto Handanovic, ma ora mi sto avvicinando molto alla scuola dei portieri italiani come Provedel e Vicario. D’altronde l’Italia ha una grande tradizione in questo ruolo» CalcioHellas.it

In Radio Con... Elia Boseggia!LE ALTRE DI A +   -   =

Negli anticipi di infrasettimanale di ieri (ormai è davvero un casino stare dietro a tutto!) decima vittoria consecutiva per il NAPOLI che batte l'EMPOLI e allunga di un'ulteriore lunghezza sul MILAN bloccato sullo 0 a 0 a Cremona. 1 a 1 al 'Picco' tra SPEZIA e UDINESE.

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

MANCA UN ULTIMA PARTITA PRIMA DELLA LUNGA SOSTA PER I MONDIALI assolutamente fuori stagione in Qatar (ma evidentemente convenienti grazie ai petroldollari che pioveranno sul mondo del calcio Italia esclusa) ma non può non suonare 'strana' la convocazione di HRUSTIC che, al pari di ILIĆ, è da lungo tempo fermo ai box per l'HELLAS ma, per le fonti di cui dispone Graham ARNOLD, cittì dei Socceroos, in grado di scendere in campo per la nazionale australiana. A questo punto ci aspettiamo tutti di vederlo in campo già contro la JUVENTUS o, al massimo, contro lo SPEZIA in una gara da vincere a tutti i costi per non scavare ulteriori solchi tra il VERONA e la salvezza.

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Biennale in Serie B al VENEZIA per l'ex terzino gialloblù Paolo VANOLI nuovo tecnico degli arancioneroverdi 'Sacrificio ed estrema dedizione le priorità per affrontare la categoria'.

SOCIAL & RASSEGNA STAMPA +   -   =

×